Eventi   /   I SOCI RACCONTANO...   /   SPALLETTI 13.04.19

L’AMBIENTE, IL LUOGO E IL PRODOTTO 

È un breve viaggio, a pochi passi dalla Via Emilia romagnola, quello che porta al Castello di Ribano sulle morbide colline di Savignano sul Rubicone.  Da questa “ermo colle” la vista è davvero incantevole. Lo sguardo spazia, affascinato, dagli speroni di San Marino ai grattacieli di Rimini, Cesenatico e Cervia fino alle opposte colline del cesenate e di Bertinoro, con all’orizzonte il segno netto e avvolgente di un mare blu intenso. Da non perdere. Il fascino di questo luogo non è solo nelle vedute panoramiche, ma all’interno di questa cantina, con le architetture dello storico Castello di Ribano dell’XI secolo e la moderna sede dove si lavora il vino; con la sua campagna dai simboli poetici dei “cipressi alti e schietti in duplice filar”; ai campi di viti che, attorno al castello, scendono in morbi pendii e risalgono dove lo sguardo torna all’orizzonte. La proprietà dell’azienda Spalletti è molto vasta: dei complessivi 200 ettari con produzione di grano, barbabietole, erba medica, olive, 60 sono coltivati a vigneto. La prima particolarità di questa cantina è la sua filiera produttiva pensata con meticolosa organizzazione per garantire maggiore produttività, minori costi ma anche maggiore qualità nella lavorazione del vino. Infatti, i 60 ettari di vigneti sono tutti distribuiti attorno alla sede dell’azienda per ridurre in poche ore il tempo dalla raccolta meccanica alla pigiatura dell’uva, allo scopo di mantenere più integro possibile il grappolo ed evitare difetti che si possono provocati con i tempi di attesa dei lunghi trasporti. I vitigni della Cantina Spalletti sono i tradizionali Sangiovese, Albana e Bombino Bianco (Pagadebit) con qualche vitigno internazionali come il Cabernet Sauvignon-Franc, Riesling, Chardonnay e Merlot per le piccole percentuali di perfezionamento dei vari vini prodotti. La produzione della circa 350mila bottiglie complessive è in prevalenza costituita con uve Sangiovese, il vitigno che contraddistingue questa Cantina.  

L’AZIENDA E LA PRODUZIONE 

La degustazione è anticipata da un’interessante visita delle fasi di produzione, tutte contenute all’interno della nuova e importante architettura diventata un marchio dell’immagine dell’azienda.  La produzione è fortemente automatizzata, “inscatolata” e, soprattutto, computerizzata per garantire livelli sicuri di non contaminazione del vino, di controllo delle temperature, di non ossidazione e quindi di una controllata e costante qualità del vino, dalla pigiatura all’imbottigliamento.Ovviamente il vino e vivo, dinamico e condizionato da così tanti fattori variabili che è sempre indispensabile adeguare la tecnologia con gli interventi umani di sensibilità ed esperienza necessarie per correggere le diverse annate dei vini con i possibili difetti o pregi delle singole stagioni. Dalla raccolta meccanica con lo scuotimento dei grappoli, è immediata la pigiatura e il passaggio del vino automaticamente in numerose botti di acciaio con il controllo elettronico della temperatura costante per standardizzare le diverse temperature delle uve in base al periodo di raccolta. Nella cantina Spalletti è nettamente prevalente la produzione in acciaio in grandi e numerose botti allineate in una grande sala di affinamento. La piccola quota di produzione con passaggio in barrique è suddivisa distribuendo il vino in tre tipologie di botti di legno di rovere francese: nuova, di primo passaggio e di secondo o terzo passaggio per mitigare l’influenza del legno. La meccanizzazione della produzione prosegue con la fase di imbottigliamento del vino trasportato dalle botti in acciaio alle bottiglie senza contatti con l’esterno. Anche le bottiglie sono “sterilizzate nel veloce imbottigliamento dove sono prima riempite di azoto per evitare il contatto del vino con l’ossigeno. La visita – sempre con l’ottima compagnia di Marco, la guida di questa piacevole giornata - termina con la degustazione all’intero delle belle, suggestive e antiche cantine del castello a volte di mattoni, completata con una ricca offerta di piccole prelibatezze culinarie preparate dal ristornate presente all’interno del Castello che completa l’offerta enogastronomica di questo luogo del cibo e del vino.   

I VINI

La degustazione, alla presenza di circa trenta assaggiatori e diversi sommelier, ha interessato tre importanti e molto diverse etichette della Cantina SPALLETTI. S’inizia con una bollicina, il rosè “MADAMEROSÉ”, vino Sangiovese 100% con una pressatura soffice che regala al vino un piacevole colore rosa tenue con riflessi di pesca. Al naso i profumi ricordano frutta fresca e di rose.  Il sorso è fresco con note di frutti di bosco e lamponi.  Buona persistenza e finale fruttato. Si prosegue con la degustazione del bianco, “PRINCIPESSA GHIKA”, Chardonnay, Riesling, Uvaggio tra le uve Riesling, Sauvignon bianco e Chardonnay. Questo vino è prodotto in un numero limitato di bottiglie. Colore giallo paglierino tenue, di media consistenza, limpido. Naso abbastanza intenso, con sfumature evolute, di frutta a polpa bianca matura. Si avvertano la pesca e la banana. Al palato presenta una struttura equilibrata e morbida con un piacevole finale sapido e fruttato. Si finisce con il rosso “ROCCA DI RIBANO VIGNA DELLA CROCE”, vino Romagna Sangiovese Doc Superiore, Cru di Sangiovese (100%). Proveniente dal podere Vigna della Croce. affinamento in botte 12 mesi e successivi 12 mesi in bottiglia. Colore rosso rubino intenso con tonalità tendenti al granato dovuto all’invecchiamento. Al naso è fruttato con note di evoluzione, frutta secca, prugna e ciliegie sotto spirito. Al palato è un vino di struttura e con buona persistenza gustativa. 


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Formula di Acquisizione del CONSENSO dell'interessato
AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI
(Art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016)

Compilando ed inviando questo modulo, acquisita l'informativa circa il trattamento dei dati personali sopra esposti (in conformità con l’art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016), si presta il consenso a trattare i dati personali per gli scopi indicati nella suddetta informativa. In qualsiasi momento potrete richiederci la cancellazione dei vostri dati, scrivendo all'indirizzo e-mail info@aisromagna.it  o via fax al numero 0547 092563.

Iscrivetevi alla nostra Mailing List e sarete continuamente aggiornati su tutte le nostre novitÓ.
Privacy    Home    Cerca    Mappa    Mailing   
CARRELLO
AREA E-COMMERCE:      Preferiti  |  
ACCESSO E-COMMERCE



Seguici su Facebook