<
Home    Cerca    Mappa    Mailing    Preferiti  |  Carrello  |  Accesso e-commerce  



Iscriviti alla Newsletter

Formula di Acquisizione del CONSENSO dell'interessato
AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI
(Art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016)

Compilando ed inviando questo modulo, acquisita l'informativa circa il trattamento dei dati personali sopra esposti (in conformità con l’art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016), si presta il consenso a trattare i dati personali per gli scopi indicati nella suddetta informativa. In qualsiasi momento potrete richiederci la cancellazione dei vostri dati, scrivendo all'indirizzo e-mail segreteria@aisromagna.it o via fax al numero 0547 092563.

       
E-mail
Iscrivetevi alla nostra Mailing List e sarete continuamente aggiornati su tutte le nostre novità.

Agnello da latte, agnel, delle razze: sarda; massese Gli agnelli della razza sarda e massese, che negli ultimi quarant’anni hanno prima affiancato e poi sostituito quelli regionali, sono presenti soprattutto lungo la dorsale appenninica romagnola e del bolognese. L’agnello da latte, dopo la nascita, per circa 25-30 giorni resta con la madre ed è nutrito esclusivamente con il suo latte. Successivamente la madre è destinata alla mungitura e l’agnello, dal peso di circa 8-11 kg, è macellato. In pratica è carne fresca ottenuta da agnelli maschi e femmine, macellati all’età di circa un mese. La carne è veramente magra e tenera, di colore particolarmente chiaro, rosa e con una limitata presenza di grasso bianco e compatto. Si consumano entro 3-4 giorni, poiché non è necessaria la frollatura. Per il sapore caratteristico, rilevante ma non forte, per la carne morbida, giustamente miscelata con il grasso superficiale, facile da eliminare prima o dopo la cottura, per l’adattabilità alle preparazioni più varie, l’agnello da latte è molto presente e apprezzato nella cucina tipica locale.