<
Home    Cerca    Mappa    Mailing    Preferiti  |  Carrello  |  Accesso e-commerce  



Iscriviti alla Newsletter

Formula di Acquisizione del CONSENSO dell'interessato
AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI
(Art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016)

Compilando ed inviando questo modulo, acquisita l'informativa circa il trattamento dei dati personali sopra esposti (in conformità con l’art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016), si presta il consenso a trattare i dati personali per gli scopi indicati nella suddetta informativa. In qualsiasi momento potrete richiederci la cancellazione dei vostri dati, scrivendo all'indirizzo e-mail segreteria@aisromagna.it o via fax al numero 0547 092563.

       
E-mail
Iscrivetevi alla nostra Mailing List e sarete continuamente aggiornati su tutte le nostre novità.

Squacquerone di Romagna, squaquaron L’area di produzione comprende le province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini e Bologna. Formaggio, spesso indicato con altri termini leggermente diversi, ottenuto con latte vaccino intero e con l’impiego di crema di latte. Per la coagulazione si utilizza il caglio di vitello, poi si procede alla rottura della cagliata, fino a ottenere grumi grossi circa come una noce. Segue un periodo di riposo, poi la cagliata è trasferita in appositi stampi forati della capacità di 2 kg massimo, rivoltati alcune volte, nell’arco di 24 ore, per favorire lo spurgo del siero rimasto. Il formaggio è poi sottoposto alla salatura, effettuata in salamoia. La maturazione si compie, in un intervallo, tra 1 e 4 giorni, in ambienti con temperatura di 3-6 °C e umidità superiore al 90%. Lo squacquerone di Romagna, assume la forma del contenitore di confezionamento ed è senza crosta, a pasta morbida, molto cremosa, di colore bianco madreperlaceo, priva d’occhiatura, dal sapore dolce e leggermente acidulo.