Eventi   /   I SOCI RACCONTANO...   /   VAGANDO DEGUSTO - Podere dell'Angelo 23.02.19

L’AMBIENTE, IL LUOGO E IL PRODOTTO
E’ un viaggio particolare quello che porta all’azienda “PODERE dell’ANGELO”, nella località di Vergiamo a Rimini. Si percorre l’autostrada avendo su un lato il vicino mare, l’imponete protagonista di questi luoghi anche per il vino, e sul lato opposto il dolce movimento delle colline meta della nostra destinazione. Il luogo è a circa sei chilometri dall’uscita di Rimini Sud, e mentre percorri le leggere pendenze delle basse colline densamente abitate tra case sparse e piccoli nuclei, la campagna non preannuncia nulla di vigneti e vino perché prevalgono i campi coltivati a seminativo.  In breve tempo si raggiunge il PODERE dell’ANGELO, su un dolce declivio (circa 60-70 metri sul livello del mare), dove ammirando il piacevole panorama che dalle colline ti porta al mare, comprendi che sei probabilmente nell’unica azienda vinicola che puoi vedere a vista d’occhio: letteralmente un’isola di vino di fronte al mare.  C’erano molte aziende di viticultori nei decenni passati, ma il boom della riviera ha velocemente svuotato le campagne in favore delle tante e più redditizie attività sul mare.  L’azienda Podere dell’Angelo è rimasta saldamente nella sua terra, perché è il podere di orgogliosi contadini, che a breve festeggeranno il centenario.   I diversi vitigni dell’azienda sono distribuiti in 25 ettari di vigne, con qualche ulivo e atre piccole produzioni contadine

L’AZIENDA E LA PRODUZIONE 

L’azienda il PODERE dell’ANGELO ha iniziato la sua attività nel 1923 con nonno Angelo. Il testimone è passato al figlio Luis ancora attivo ma che ha la lasciato la guida al figlio Angelo (classe 1968) che insieme alla moglie Milana e al giovane cognato Lorenzo, collaborano già con la quarta generazione dei figli Giulia e Giacomo. Quest’ultimo neo laureato con 110 e lode alla prestigiosa facoltà di viticoltura ed enologia dell’università di Trento, sta attualmente perfezionandosi nell’autorevole stage a Bordeaux.
L’impegno nell’attività della viticultura è convinto, motivato e totale da parte di tutta la famiglia, con i diversi contributi dell’esperienza e dell’innovazione delle nuove generazioni.
L’azienda è stata rinnovata nel 2010, investendo nel nuovo edificio e nelle attrezzature dove si accolgono le uve, si pigiano, si fermentano, si immagazzinano e si imbottigliano, tutto interamente “fai da te” con competenza.
Cambiata anche l’immagine con un nuovo logo (un misto tra ali di un angelo e il sinuoso movimento delle colline e delle onde del mare), nuove etichette e anche nuove bottiglie per presentare un’azienda giovane, dinamica, semplice ma molto professionale con le proprie idee e gestione totalmente familiare anche per il “look del vino”.Piacevole la comunicazione che l’azienda cura sul proprio sito dove i nomi delle bottiglie sono raccontati per il legame con le persone o con altri aneddoti. Stuzzicanti alcune frasi e suggerimenti, come il “vino in grado di far sorridere”. La produzione vinicola si completa con una piccola nicchia selezionata di olio extravergine, e altre ancor più piccole produzioni di marmellate, succhi e passate tutte “made in Angelo”.
Le novità di un’azienda sempre più giovane sono confermate anche dall’appuntamento “dell’aperitivo in collina” che lo scorso anno ha visto centinaia di persone e soprattutto di giovani distendersi sui prati attorno alla sede dell’azienda in bella posizione vista mare (promozione dell’evento curato sui social dell’azienda per la prossima estate).
Cordiale e sincera l’accoglienza e l’ospitalità di Lorenzo (classe 1983) con la visita nei locali di trasformazione dell’uva e produzione del vino. Quasi tutto in botti d’acciaio, con una cura maniacale di pulizia e perfezione per tutti i passaggi della trasformazione del vino interamente effettuati in azienda, compreso l’imbottigliamento e l’etichettatura.
Passione che si completa con la laboriosa, minuziosa e tutta fatta a mano, preparazione con il metodo classico dello spumante brut “Per Lei”, prodotto ancora in tiratura limitata di mille bottiglie l’anno ma che fa intravedere un importante futuro. La produzione è in conversione biologica con particolare attenzione all’ulteriore miglioramento rispetto ai limiti di legge e dei disciplinari. La filosofia dell’azienda – raccontata con coinvolgente passione da Lorenzo, un moderno e competente contadino della terra, del mercato, dell’innovazione e dell’immagine - è molto chiara: capire il terreno, conoscere le piante, comprendere cosa ha dato o ha perso il grappolo d’uva in base alla stagione, e modificare il meno possibile quello che natura e territorio creano.
L’azienda è molto attenta al territorio, al suo podere che nei piccoli spazi cambia notevolmente le qualità del terreno, tanto da modificare il colore della terra, così ben visibile in questi giorni senza colture. Notevole è l’apporto del vicino grande mare, dei sui venti, delle sue salinità che modificano lo stato dei terreni e le condizioni dell’uva, contribuendo alla particolarità di queste uve, dei sapori, sapidità e freschezza dei vini. La produzione in bottiglia dell’azienda varia tra le 40 e 50mila bottiglie l’anno, interamente vendute nel mercato locale, soprattutto nei ristoranti della zona. Ma il Podere dell’Angelo non rinuncia ai suoi storici clienti, a quelli che con i propri fiaschi e piccole damigiane vengono ancora a prendere il vino sfuso. “Gli affezionati clienti che ci hanno sostenuto economicamente nei decenni passati – racconta Lorenzo - saranno sempre i nostri graditi ospiti”.

I VINI
La degustazione, guidata dal giovane e passionale Lorenzo, alla presenza di circa quaranta assaggiatori e molti sommelier, ha interessato 4 etichette della Cantina PODERE DELL’ANGELO. 
S’inizia con un piacevolissimo bianco. 


“REBOLA 40”, 2017, vino da uve Grechetto gentile, 14,5%
Il colore è giallo paglierino, luminoso, con leggeri riflessi dorati.
Il profumo è prorompente, esplosione di frutti gialli e note floreali.
Al palato sorprende la morbidezza e la struttura importante che regala un sorso avvolgente e caldo.
Il finale è asciutto e persistente.
Si prosegue con la degustazione di due vini rossi, ciascuno confrontato con due diverse annate.


“ANGELICO”, 2015 e 2016, Sangiovese in purezza, DOP Superiore, 14,5%. Nell’annata 2016 colore rosso rubino vivace con una bella trasparenza. Il profumo ricorda la frutta rossa e la viola. Al gusto è morbido e avvolgente con un tannino fine e integrato. Finale piacevolmente fruttato.
L’annata 2015 ha un colore rosso rubino intenso. I profumi ricordano una frutta rossa matura, amarene e prugne. Al palato si percepisce l’affinamento che ha contribuito a rendere il sorso intenso e morbido, quasi vellutato, con un bel equilibrio di tannini eleganti e ben integrati. Finale prolungato con note balsamiche. 

CABERNET 90”, 2015 e 2016 Cabernet Sauvignon, 14,5%

L’annata 2016 ha un colore rosso rubino impenetrabile. I profumi sono legati a bacche rosse e a al bosco con leggero ricordo di pepe nero e spezie. Al palato è elegante con i tannini marcati che aspettano il tempo per integrarsi perfettamente. 

L’annata 2015 ha un colore rosso rubino cupo e impenetrabile. Profumi di mora amarena e muschio. Al palato è raffinato con tannini leggermente arrotondati e ben integrati. Vino pronto per un affinamento lungo nel tempo. La degustazione si è conclusa con l’assaggio di un piccolo cameo, che crediamo avrà successo e prestigio negli anni.

 
“PER LEI”, 2012, Pagadebit e altre uve a bacca bianca, vino spumante brut, metodo classico.  Colore giallo paglierino con bollicine finissime e persistenti. Profumi di burro e biscotti. Il gusto è secco, avvolgente e fragrante. Buona persistenza e finale fresco e invitante.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Formula di Acquisizione del CONSENSO dell'interessato
AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI
(Art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016)

Compilando ed inviando questo modulo, acquisita l'informativa circa il trattamento dei dati personali sopra esposti (in conformità con l’art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016), si presta il consenso a trattare i dati personali per gli scopi indicati nella suddetta informativa. In qualsiasi momento potrete richiederci la cancellazione dei vostri dati, scrivendo all'indirizzo e-mail info@aisromagna.it  o via fax al numero 0547 092563.

Iscrivetevi alla nostra Mailing List e sarete continuamente aggiornati su tutte le nostre novitÓ.
Privacy    Home    Cerca    Mappa    Mailing   
CARRELLO
AREA E-COMMERCE:      Preferiti  |  
ACCESSO E-COMMERCE



Seguici su Facebook