Eventi   /   2019   /   LA TAVOLA DI NATALE

Che sia vissuta con fede o al contrario in maniera pagana, il Natale è sicuramente una della festività più amate e sentite, anche se oggi si tende sempre più a trascorrerlo “fuori porta”, l’usanza vuole che venga rispettato il detto “Natale con i tuoi. È infatti questo il momento per stare in famiglia, condividendo insieme sentimenti ed emozioni tipici di questo periodo. In Romagna la tradizione la fa ancora da padrone; dalle luminarie, all’albero col presepe, simboli per eccellenza, ai piatti tipici. quelli che anno dopo anno non cambiano mai e più sono fedeli alle antiche ricette, tramandate dalle nonne più sono vere e proprie leccornie. E non importa se a gennaio la bilancia segnerà qualche tacca in più.
 

Il pranzo in famiglia ci porta tutti attorno ad una tavola imbandita con stile secondo i propri gusti: sobria, eccentrica, dai colori che vanno dal rosso al bianco, dall’ argento all’oro, non potranno mancare candele, calici, posate a tema, segnaposti soprattutto se abbiamo degli ospiti e ovviamente il menu e i vini a cui avremo dedicato la massima attenzione, tutto fa Natale per essere riuniti allo stesso tavolo in una magica atmosfera. La Vigilia di Natale, la cosiddetta cena “di magro” si gustano piatti a base di pesce. Dagli antipasti, insalate, alici, cannocchie, molluschi, salmone, ai primi come spaghetti alle vongole, cozze, risotti, alla classica grigliata, al baccalà, al  brodetto, e perché no anche un buon pandoro per chi non ama i canditi e le uvette, altrimenti panettone. Il pranzo di Natale in Romagna è un trionfo di caplèt (cappelletti). Questi piccoli scrigni di pasta sono un vero argomento di contesa su come farcirli all’interno. Di norma si fanno ripieni di formaggi teneri, parmigiano grattugiato e noce moscata, serviti con un saporito brodo di cappone ma non mancano tradizioni che usano una farcia a base di carni, formaggio tenero e parmigiano, in sostanza ogni famiglia ha la sua ricetta personale.
I secondi spaziano dal bollito con salsa verde o altre salse a base di maionese, senape, agli arrosti di maiale, faraona, coniglio, al tacchino farcito con le castagne, al cotechino con purè.
I tradizionali Pandoro e Panettone spesso sono accompagnati da zabaione, mascarpone, tiramisù. crema inglese, e non può mancare il salame al cioccolato e torrone.
Il giorno successivo di Santo Stefano, di norma si finiscono le rimanenze o se non sono sufficienti si integrano con salumi vari con sott’oli o sott’aceti, crostini o bruschette, focacce, torte salate, formaggi freschi. Fra i primi prevalgono i passatelli in brodo o asciutti, lasagne al forno, tortelli di erbette o di zucca, nidi di rondine, crespelle.
I secondi spaziano dal classico polpettone al forno oppure bollito, rifreddo con salse varie, vitello tonnato o pollame arrosto.
Un assaggio di formaggi stagionati come il Formaggio di fossa, pecorino, parmigiano completano il succulento pranzo. Per i più golosi ravioli al forno o fritti, crostate di frutta, di ricotta, frutta secca, agrumi.
L’occasione è ottima per stappare le bottiglie più pregiate della nostra cantina sia regionali o nazionali, cercando di servirle alle giuste temperature, e abbinarle correttamente per esaltare sia il vino che il cibo.

Le proposte che seguono con relativi abbinamenti vogliono essere solo una traccia indicativa su come creare un ottimo connubio fra cibo e vino del territorio e della tradizione.
 

*** Il sommelier consiglia*** 


Antipasti

Antipasti di pesce con erbe aromatiche – Tartare di pesce- Spumante Brut da uve Famoso
Antipasti di pesce gratinati, polpo con patate, seppie - Spumante metodo classico di Albana
Alici fritte con uvetta e pinoli –Frittelle di baccalà - Romagna Doc Trebbiano anche spumante
Tortino di ricotta e verdure – Romagna Doc Pagadebit
Salumi misti- Prosciutto Parma- Spumante Brut Rosè di Sangiovese 


Primi Piatti

Risotto gamberetti e zucchine – Colli di Faenza Doc Bianco - Colli d’Imola Doc Pignoletto
Cappelletti in brodo di cappone –Romagna Albana Docg affinata in acciaio o cemento
Passatelli in brodo- Colli Romagna Centrale Doc Chardonnay
Tortelli di ricotta ed erbette al burro – Colli di Faenza Doc Bianco – Colli di Rimini Doc Rebola
Polenta con anguilla al sugo – Bosco Eliceo Doc Fortana - Colli d’Imola Doc Barbera
Lasagne al forno – Lambrusco Grasparossa di Castelvetro – Romagna Doc Sangiovese M.G.A. 

Secondi piatti 

Pesci al forno – Romagna Docg Albana - Colli di Rimini Doc Rebola
Brodetto di pesce dell’Adriatico – Romagna Doc Sangiovese – Colli di Rimini Doc Sangiovese
Bollito misto con salse – Cotechino- Zampone- Reggiano Lambrusco frizzante 
Arrosti di pollame – Romagna Doc Sangiovese Superiore- Ravenna Igt Centesimino
Arrosti di vitello- manzo-tacchino ripieno – Romagna Doc Sangiovese Riserva- Forlì Igt Merlot
Grigliate di carne- Romagna Doc Sangiovese Riserva – Colli d’Imola Doc Cabernet Riserva
Cacciagione in salsa – Brasati - Formaggio di Fossa-
Romagna Doc Sangiovese Riserva con M.G.A. - Burson Igt Etichetta Nera

Dessert 

Pandoro- Panettone – Ravioli fritti – Romagna Doc Albana Spumante dolce
Ciambella classica – zuccherini - Romagna Docg Abana dolce
Mascarpone – Latte brulè- Romagna Docg Albana passito – Ravenna Igt Famoso passito
Crema Catalana allo zenzero - Romagna Docg Albana passito botrytizzata  Ravioli al forno, Ciambella alle mandorle – Romagna Doc Cagnina 
Crostate di ciliegia-prugna – Marzapane - Vino rosso passito da uve Centesimino o Sangiovese
Salame di cioccolato-Tortino di cioccolato – Vino rosso passito da uve Longanesi o Malbo Gentile 
 

e allora .. BUON CENONE A TUTTI! 


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Formula di Acquisizione del CONSENSO dell'interessato
AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI
(Art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016)

Compilando ed inviando questo modulo, acquisita l'informativa circa il trattamento dei dati personali sopra esposti (in conformità con l’art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016), si presta il consenso a trattare i dati personali per gli scopi indicati nella suddetta informativa. In qualsiasi momento potrete richiederci la cancellazione dei vostri dati, scrivendo all'indirizzo e-mail info@aisromagna.it  o via fax al numero 0547 092563.

Iscrivetevi alla nostra Mailing List e sarete continuamente aggiornati su tutte le nostre novità.
Privacy    Home    Cerca    Mappa    Mailing   
CARRELLO
AREA E-COMMERCE:      Preferiti  |  
ACCESSO E-COMMERCE



Seguici su Facebook