Davide Maraviglia è un giovane produttore che da Matelica, città duramente colpita, come altre nella zone, dal terremoto e dalla neve, è venuto in Romagna per farci conoscere la sua produzione di Verdicchio e non solo.
Davanti ad una platea numerosa ed attenta, Davide ci ha spiegato la differenza fra Verdicchio dei Castelli di Jesi (più morbido) e Verdicchio di Matelica (più minerale e fresco dovuto al fatto che la valle di Matelica era anticamente sommersa dal mare).
Ci ha anche detto che Matelica, ora famosa per il suo Verdicchio, era in precedenza nota per la produzione di vino rosso a base di Sangiovese. Il Verdicchio fu introdotto in zona negli anni ’50 da una vecchia cantina.
E l’Azienda Maraviglia, infatti, non produce solo Verdicchio ma anche “ Colli Maceratesi Rosso DOC”.
Davide ci ha portato in degustazione tutta la sua produzione che consiste in “ALARICO” e “ARCHE’”; Verdicchio di Matelica DOC, “GRAPPOLI D’ORO “ Verdicchio di Matelica DOCG,”BOSCO” e “ONORIO”, “Colli Maceratesi Rosso “DOC, taglio si Sangiovese,Cabernet Franc e Merlot e “MELODIA”, Petiti Verdot in purezza.
 
“ALARICO” è verdicchio dal naso irruento che si impone con sentori di agrumi e frutta secca, in particolare mandorla amara, e forte mineralità che si evidenzia anche in bocca in sinergia con importante freschezza. Chiude con buona persistenza e ritorno minerale.
 
“ARCHE’” è prodotto in modo particolare che prevede l’utilizzo in campagne di Induttori di resistenza, sostanze naturali che aiutano la pianta ad essere più forte. Questo permette di non utilizzare prodotti di sintesi ed avere risultati analitici che danno residuo zero di rame. Anche in cantina la produzione segue linea a parte per evitare contaminazioni. Archè si manifesta con naso più delicato ma sempre molto minerale , ed anche in bocca l’ingresso è più soft, sempre però con notevole freschezza e sapidità.
 
“GRAPPOLI D’ORO”, la riserva, fa passaggio in legno. Naso con ricordi agrumati, bergamotto,poi cardamomo, note lievemente speziate e mandorla confettata. In bocca si avverte maggior morbidezza e persistenza, ma sempre in primo piano freschezza e sapidità che sono il liet motiv di questi vini.
 
“BOSCO” nasce come vino facile ed immediato che vuol esser bevuto in gioventù e la piacevolezza della frutta rossa fresca con accenni vegetali, bocca di media persistenza e chiusura con ritorno di frutta ne fanno un vino di pronta beva, proprio come l’ha pensato l’azienda.
 
“ONORIO” è invece il rosso da invecchiamento che subisce passaggio in legno, anche se non particolarmente evidente al naso dove è ancora la frutta rossa matura e sotto spirito in evidenza con note speziate e foglia di tabacco. Bocca con piacevole tannino unitamente a buona struttura e vibrante acidità.
 
Prima annata per “MELODIA”, Petit verdot in purezza. Davide ci riferisce che nelle Marche sono solo due le cantine che fanno questo vitigno in purezza. Confessa che devono ancora migliorarlo, cercando di capire qual è la migliore modalità di affinamento. Il vino attualmente ha naso piacevole che gioca fra prugna, ciliegia e note vegetali che tornano in bocca unitamente a tannino in evidenza ma non sgarbato, e media freschezza. Chiusura di buona persistenza con ricordo di piccoli frutti rossi.
 


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Formula di Acquisizione del CONSENSO dell'interessato
AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI
(Art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016)

Compilando ed inviando questo modulo, acquisita l'informativa circa il trattamento dei dati personali sopra esposti (in conformità con l’art. 13-14 Regolamento Europeo Privacy 679/2016), si presta il consenso a trattare i dati personali per gli scopi indicati nella suddetta informativa. In qualsiasi momento potrete richiederci la cancellazione dei vostri dati, scrivendo all'indirizzo e-mail info@aisromagna.it  o via fax al numero 0547 092563.

Iscrivetevi alla nostra Mailing List e sarete continuamente aggiornati su tutte le nostre novità.
Privacy    Home    Cerca    Mappa    Mailing   
CARRELLO
AREA E-COMMERCE:      Preferiti  |  
ACCESSO E-COMMERCE



Seguici su Facebook